giovedì, gennaio 22, 2009
Quando il cazzeggio su ebay fa male...

Sul web ho scovato questa notizia, che riporto pari pari.

"Supera i 5 milioni di dollari l'asta per la verginità di Natalie Dylan

Cosa direbbe la povera Raffaella Fico, che non è riuscita a liberarsi della sua verginità nemmeno mettendola all'asta, della giovane Natalie Dylan che, desiderando pagarsi un master in Psicologia della famiglia e del matrimonio (!), ha messo in vendita online la sua castità ed ha raggiunto in pochi mesi offerte da più di 5 milioni di dollari?

L'asta, cominciata lo scorso settembre con una base di 240.000 dollari e gestita da una delle case di tolleranza più famose d'America, The Bunny Ranch di Carson City, Nevada, ha visto più di 10.000 offerte che sono lievitate vertiginosamente fino a raggiungere il picco di 5,6 milioni di dollari, offerti da un manager australiano di 38 anni.

La giovane imprenditrice di se stessa è stata ispirata nell'impresa dalla sorella, che tre anni fa raccolse i soldi per finanziarsi gli studi con tre settimane di duro lavoro presso la suddetta casa di tolleranza.

Per garantire uno scambio equo e onesto, Natalie sarebbe addirittura disposta a sottoporsi a un esame ginecologico che garantisca la sua illibatezza. Chissà se anche lei avrà sentito parlare del prodigioso imene posticcio..."

Va bene cazzeggiare su ebay... però qua, mi sa che il cazzeggio è preso proprio letteralmente... Anche troppo, mi sa.

Ciao!!!
 
scritto da Shpalmina alle ore 20:19 | Permalink |


3 Comments:


At 23 gennaio 2009 17:48, Blogger Zapped

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 

At 23 gennaio 2009 17:49, Blogger Zapped

forse perche' si chiamava "fico", al maschile...

 

At 24 gennaio 2009 14:24, Blogger Giuppi

Questa cosa delle verginità venduta mi sembra un fatto più che sconvolgente(anche se la ragazza ha ottenuto,giustamente,una ottima cifra!)però dai! Una persona non deve vendere sta roba...è tipo prostituzione ma...diciamo...per principianti!XD

 


AddThis Social Bookmark Button