venerdì, novembre 18, 2005
Fra due giorni Cordialmente!!!
Visto che domani per me sarà una giornata piena di impegni, con la conseguente impossibilità di aggiornare il blog, ho deciso di fare la mia recensione della puntata di Cordialmente di domenica scorsa leggermente in anticipo, rispetto a come ero abituata a fare.
La puntata, tutto sommato, è stata carina, comunque vorrei sottolineare le cose che più hanno lasciato il segno in negativo (spero di essere esauriente nella spiegazione, non è stato fatto il podcast, quindi i miei sono solo ricordi post domenicali).
Dunque, cominciamo parlando della musica. Da qualche tempo la musica che accompagna il programma è di una bruttezza inaudita. Fondamentalmente ascolto di tutto, ma le cose che preferisco sono di ben tutt'altro spessore, rispetto ai pezzi r'n'b e rap o da discoteca, che non solo tendono a snervare chi ascolta, ma provocano anche, a mio avviso, una disaffezione al programma da parte di coloro che hanno sempre ascoltato Cordialmente quando era in orari più felici, dove c'era anche più libertà sulla scelta delle canzoni, che chi ascolta gli Elii ha imparato ad apprezzare in modo naturale. Gli unici due momenti musicali salvabili, sono stati Volare fatta dagli Elii in Giappone e John Holmes Shidzu Version (preferivo più quella normale, ma vabbè!).
Altro punto a sfavore del programma, a quel che ricordo, è stata la disquisizione su come si pronunci Osaka (se con l'accento sulla O o sulla prima A), si è praticamente perso del tempo a parlare di questa stupidaggine, piuttosto che dedicare i pochi momenti parlati che ci sono stati ad altri argomenti (non c'era il "capo" (Linus), ma c'era il mio pupillo Vic, che se l'è cavata molto bene; comunque anche mancando Linus la musica non è cambiata, ho contato sugli 8-10 brani dannatamente brutti!). Se poi per poter ascoltare musica bella, devo puntare sui Iogodo Tusudi o i lottatori di sumo, allora siamo veramente messi male (le canzoni erano belle davvero, ma apportare modifiche al suono per farle sembrare cantate da bambini giapponesi o da lottatori di sumo, questo non lo approvo minimamente. Credo che le canzoni belle, debbano essere ascoltate nella propria purezza del suono e che non debbano essere praticati artifici elettronici, pur di farle ascoltare. Avete capito bene, pur di farle ascoltare!!! In altro sistema, non avremo mai modo di sentirle!)
Forse fa più ascolti in una radio passare Kayne West oppure, che so, i Blue o altri "idoli" per ragazzini/e, piuttosto che canzoni che suscitano delle vere emozioni. E' un vero peccato che le scelte musicali durante Cordialmente siano così infelici, anche perchè, a mio giudizio personale, Cordialmente è (anzi, sarebbe meglio dire, era. In verità lo è ancora, però nel tempo si è un pò ammosciato) un ottimo "contenitore", si dovrebbe anche pensare ad un buon "contenuto"! Radio Deejay e Radio Capital sono decisamente agli antipodi (Radio Capital non ha buoni "contenitori", ma un ottimo "contenuto", mentre per Radio Deejay vale il discorso opposto).
La puntata di domenica scorsa, anche se non è quella che mi è piaciuta di meno, ha lasciato poco il segno. Spero che ci siano dei miglioramenti futuri e che vengano pure tolti gli applausi finti (o comunque usati con moderazione, alla lunga oltre a stancare, innervosiscono e basta, tanto si sa che con gli Elii e Linus (o Vic, quando Linus non c'è) non c'è nessun altro in studio).
Sperando non vi siate stancati di leggere, vi rimando all'ascolto della puntata di dopodomani, sperando che le cose migliorino. Ciao!!!!!!
 
scritto da Shpalmina alle ore 20:49 | Permalink |


4 Comments:


At 22 novembre 2005 17:05, Anonymous Anonimo

che palle questo blog

 

At 22 novembre 2005 20:24, Blogger Shpalmina

Una firma, no eh? Manco il coraggio delle tue azioni c'hai?

 

At 22 novembre 2005 20:44, Blogger Shpalmina

Aggiungo questo: Dio benedica il Site Meter! E sai perchè? Vedo da dove arrivano gli accessi, quindi, mi basta un attimo per capire chi sei. Quindi, o ti regoli, o comunque, se hai qualcosa da dire, lo fai via e-mail. GRAZIE!!!

 

At 22 novembre 2005 21:18, Anonymous EtW

Siamo ancora in un paese libero, anche se non si sa quanto possa durare.
Quindi è vero che c'è diritto di espressione, ma se un blog nn piace, si può evitare di continuare a scassare il cazzo.
Blog ce ne sono tanti, se qst ti pare una palla, vai a guardarti il tuo, che sicuramente sarà meglio.
Se poi non hai niente di meglio da fare che criticare, allora l'unica cosa da dirti è: curati, imbecille.

 


AddThis Social Bookmark Button